Blog

19 marzo 2017

Pavimento in cotto, sopralluogo in cantiere e accertarsi che…

Letterio Cannao

Sopralluogo in cantiere… 

con questo articolo andremo ad analizzare l’importanza nell’effettuare un sopralluogo preliminare da parte di un operatore o piu’ precisamente chiamato trattatore,  lo stesso cercherà di documentarsi circa l’esecuzione del massetto, della posa in opera ed in generale della struttura edile in cui si inserisce la superficie in cotto. Il trattatore acquisirà gli elementi necessari per programmare l’esecuzione del lavaggio e un rapportino sui materiali che serviranno, inoltre  informerà per tempo le difficoltà o problemi riscontrati a seguito di eventuali saggi preliminari effettuati nel medesimo sopralluogo, e quindi fornire al cliente il preventivo appropriato.

Campione pulitura

Importante accertarsi che….

Tipologia del massetto, che sia a vespaio, a soffittatura, calcestruzzo, su antiche strutture, è bene accertarsi della presenza di soffittature sottostanti o molto delicate come ad esempio affreschi o strutture in legno, è importante accertarsi sulle tubazioni  di riscaldamento coibentate o no, canalette ed altro.

 

Entrando in cantiere è bene accertarsi che…

Accertarsi dello stato e la consistenza delle fughe, tipo, dimensione e marca delle piastrelle in Cotto, se trattasi di Cotto Pretrattato o addirittura di Cotto Protetto, difetti strutturali delle piastrelle, i quali sono rari o casuali come, rotture e cavilli, crateri, calcinelli, rigonfiamenti, graffiature, sgranature,scannellature trasversali derivanti da arrotatura non regolare del pezzo a crudo, piastrelle macchiate o stonalizzate di cui si reputi difficoltosa o non opportuna la ripulitura o la totalizzazione durante il trattamento.

 

 

 

Quanto importante sia eseguire un campione di pulitura

Accertarsi del grado di sporco di cantiere, sarebbe giusto dire sporco residuo, fare attenzione ai residui di imbiancatura o intonacatura effettuate con componenti sintetici, in questo caso il tradizionale lavaggio acido non sarà sufficiente.

Importante e da non sottovalutare i residui di boiacca colorata, consiglio sempre di accertarsi mediante prove preliminari, la scelta dei prodotti, il metodo e le tecniche per raggiungere il miglior grado di pulitura possibile.

Rilevazioni utili sul cantiere

Per ultima ma non per minore importanza, quella di verificare che la superficie del cotto da lavare si trovi ad un grado di umidità superficiale relativamente basso, inferiore al 25%, questo parametro è molto piu’ determinante tra il lavaggio e il trattamento di finitura, in quanto è molto rischioso effettuare la finitura tradizionale, che quella ad umido con prodotti in base acquosa, in condizione di elevata umidità superficiale della piastrella e della fuga, in certi casi è consigliabile l’utilizzo di un igrometro di contatto per superfici edili a scala percentuale.

Alla prossima con i trattamenti di finitura.

 

N.B: Le presenti note sono tratte dalla mia personale esperienza trentennale nell’ambito del recupero dei materiali lapidei.

Cotto macchiato, Cotto umidità, Pavimento in Cotto , ,
About Lillo Cannaò

2 Comments
  1. Your answer shows real inlgitleence.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *