Blog

23 aprile 2017

Breve accenno ai pavimenti in Cementina, recupero e trattamento.

I pavimenti in Cementina o Pastina di cemento Decorate, rappresentano una tipologia di piastrella in pastina colorata di cemento, utilizzata a partire da fine ‘800 nei formati 20×20 – 25×25 – esagonali, formate da due strati compressi, il primo formato da cemento colorato unito con sabbia di fiume, il secondo  formato da calcestruzzo.

Il presente articolo non vuole essere un manuale, ma un contributo di alcuni fondamentali concetti, prodotti e tecniche impiegati nel recupero conservativo di questi meravigliosi pavimenti.

Sarebbe auspicabile inoltre una maggiore collaborazione tra le aziende che operano in questo settore, da quelle chimiche a quelle che producono  cementine, le quali dovrebbero essere le principali promotrici della specifica formazione professionale.

 

Micro-levigata

 

Alcune aziende di stampo artigianale non hanno però mai rinunciato completamente alla produzione di manufatti in cemento, ed è quindi possibile  trovare cementine similari alle originali per eventuali aggiunte su pavimenti esistenti oppure trovarne originali derivanti da demolizioni di appartamenti in ristrutturazione, addirittura portate in discarica.

 

L’opzione più onerosa prevede lo smontaggio del pavimento esistente dalla sua sede, la sua pulizia fuori opera ed il successivo riposizionamento su un massetto di nuova formazione, tutto ciò succede raramente o per esplicita richiesta del committente.

Stato di degrado

La tipologia di intervento meno invasiva ed economica prevede invece il mantenimento, tramite  pulitura tecnica dell’area caratterizzata dalle cementine.

Pulitura fughe

Stuccatura con    Boiacca

 

 

Nella fase di recupero del manufatto cementizio ,dopo un intervento di  pulizia con prodotti alcalini/basici  oppure in alcuni casi con l’utilizzo di detergenti ausiliari in formato  gel o in pasta  questi ultimi costituiscono spesso un valido aiuto nell’intervento di pulitura.

Successivamente si prosegue con la  pulitura delle fughe e la stuccatura delle stesse mediante cemento, carbonato di calcio e leganti naturali. Ad asciugatura avvenuta  viene effettuato il trattamento con una miscela idro-oleorepellente e infine viene applicata  una cera naturale fluida e due mani di cera liquida di finitura, ovvero con cere d’api e di carnauba per tonalizzare la superficie.

 

Per la mia esperienza personale mi preme solamente affermare che le tipologie e i metodi di trattamento sulle pastine sono molteplici, tutto dipende dallo stato di degrado dello stesso,  e da questo possiamo scegliere la tipologia di impregnazione e di finitura opaca e neutra o addirittura eseguire una finitura anticata o molto tonalizzata, allo scopo di mascherare i segni o macchie di degrado che in casi eccezionali risulta impossibile rimuovere.

 

Il pavimento può  sopportare una sola levigatura subito dopo la posa in opera iniziale,  e solo se lo si ritiene  necessario, il rischio altrimenti è di portare alla luce il cemento sottostante la finitura colorata.

fase di pulitura

In ultimo si può optare per una micro levigatura mediante pad – diamante/resina di nuova generazione, applicati ad una monospazzola.

 

Il procedimento avviene  con granulometrie diverse che vanno dalla grana 50 fino alla 3000, molto efficace quando la supeficie presenta piastrelle macchiate/bruciate da sostanze acide per errati lavaggi.

Chiudo col dirvi che ogni pavimento di cementine da recuperare presenta situazioni particolari che influenzano notevolmente  le modalità operative.

Poiché come spesso accade, sia il committente che il progettista non conoscono né la natura ed identità dello sporco o degrado da rimuovere, né le modalità operative dell’intervento.

Suggerisco sempre di effettuare un sopralluogo con saggi e test preliminari, che a mio avviso si rendono necessari sia per valutare il risultato che si può ottenere, sia per ricavarne indicazioni sui costi e sulle modalità degli interventi.

 

Bibliografia:

N.B: Le presenti note sono tratte dalla mia personale esperienza trentennale nell’ambito del recupero dei materiali lapidei.

Aziende Partnership:

Malte Naturali Cocciopesto Del Tiepolo  (Giuseppe Antonio Longhitano Del Tiepolo)

Federchemicals  (Federico Ravelli)

 

 

 

 

Cementine decorate, Pastine di cemento, Pavimenti d'epoca , ,
About Lillo Cannaò

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *